di Gianfranco Ferranti e Gabriele Sepio

“La legge sul “dopo di noi”, approvata in via definitiva dalla Camera il 14 giugno stabilisce alcune norme di favore a fini fiscali, finalizzate a garantire la tutela e l’assistenza delle persone con disabilità grave, anche in un periodo successivo alla morte dei genitori. Queste agevolazioni risolvono alcuni dubbi in materia di imposta sulle donazioni e successioni e lasciano aperte alcune questioni interpretative. Le agevolazioni sono previste per consentire ai genitori di segregare il patrimonio familiare per tutto l’arco di vita della persona disabile: sarà, infatti, possibile destinare beni e diritti a favore di quest’ultima, conferendo il patrimonio in un trust e beneficiando dell’esenzione dall’imposta sulle successioni e donazioni, nonchè dell’applicazione delle imposte di registro, ipotecarie e catastali in misura fissa. […]”

Vuoi saperne di più? Scarica l’articolo qui allegato